Dom, 08 Mar 2015 La felicità incomprensibile dei muratori di Ludwig

persone luoghi filosofia 7 minuti, 22 secondi
 2
 0

 Pubblicato il 29 gennaio 2015 su LeInterferenze.com

Quando uno sconosciuto lascia questo mondo materiale a essere in lutto sono i familiari e gli eventuali amici che lo conoscevano, quando muore un filosofo dovrebbe essere l’intera umanità a soffrirne la perdita ma così non è. Mi piace ricordare John Jamieson Carswell Smart, deceduto lo scorso 6 ottobre, che ha teorizzato un’etica comportamentale basata sul cosiddetto utilitarismo degli atti in grado di dare una risposta plausibile alla natura dei memi.

   LEGGI TUTTO

limite dei messaggi raggiunto!